top of page
  • Sovereign Capital

Uranio e Carbon zero Energy: I MOTIVI DI UN BULL MARKET (già partito)

Il nuovo mantra ESG sembra il must da cavalcare. Da parte degli investitori e per "l'indotto" che questo nuovo concetto di sostenibilità, quasi obbligato, si porta appresso.


Per cercare i rendimenti, il timing è sempre fondamentale. Entrare in un investimento quando ormai è sulla bocca di tutti e descritto nelle prime pagine dei giornali, la storia ci insegna che è psicologicamente più facile ma finanziariamente disastroso.

Provare ad adottare una logica contrarian cercando di approcciare un investimento o una asset class da un punto di vista fondamentale e non dettato dalla moda può essere La Strategia.


Un esempio ne è il settore Nucleare con i relativi produttori, miners, di Uranio. Sono diversi mesi che stiamo osservando attentamente i movimenti delle azioni relative a questo mercato. Un mercato piccolo, di nicchia e che, soprattutto in Italia, è molto demonizzato.


Forse pochi sanno che anche Bill Gates è entrato per tempo in questo settore con la sua Terrapower. Un caso? Forse il prossimo concetto mainstream potrebbe essere Nucleare=Carbon Zero=ESG?

Anche la Commissione Europea sembra stia pensando di qualificare l'energia nucleare come green investment (fonte Reuters).


Su questi primi input, di un ragionamento che prova ad abbracciare un concetto emergente di Nucleare=carbon zero in un contesto che vede il Nucleare ancora al centro di molte polemiche, potrebbe esserci l'asset allocation strategica per i prossimi 3-5 anni.


Come anche l'ETF (Ura) quotato a New York evidenzia nel suo grafico, dopo molti anni di bear market, l'indice sembra avere iniziato una svolta significativa.


Su questi primi concetti di un bull market in fase iniziale, ogni investitore potrebbe pensare di costruire una sua posizione strategica al fine di beneficiare di eventuali scenari futuri di ritorno dell'interesse verso questa tecnologia di produzione energetica.


Logicamente nulla è certo ed è tutto associato ad un rischio imprenditoriale e di mercato, ma pensare di ragionare l'investimento in questa ottica di new paradigma energetico verso il bottom del mercato potrebbe premiare.


I buoni investimenti si fanno comprando sulla noia o puntando su nuovi paradigmi realizzandoli con una distribuzione dell'euforia.


Questo articolo non vuole rappresentare una sollecitazione all'investimento in prodotti o strumenti finanziari.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva è possibile contattare Sovereign Capital Advisory all'indirizzo info@sovercapital.it



237 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page