top of page
  • SOVEREIGN CAPITAL

La storia del Private Equity

Il private equity è una forma di investimento che implica la partecipazione diretta in società non quotate in borsa, con l'obiettivo di acquisire un controllo significativo e promuovere la crescita e lo sviluppo dell'impresa. Il private equity ha le sue origini nel XX secolo, ma ha guadagnato popolarità e rilevanza a partire dagli anni '80.


La storia del private equity può essere suddivisa in tre fasi principali:


1. Gli albori (1946-1981): il private equity come industria nasce negli Stati Uniti dopo la Seconda Guerra Mondiale. Uno dei primi fondi di private equity fu il American Research and Development Corporation (ARDC), fondato nel 1946 da Georges Doriot, considerato il "Padre del Venture Capital". In questi anni, il private equity si concentrava principalmente sul venture capital, ovvero investimenti in start-up ad alto potenziale di crescita e innovazione tecnologica. Il primo grande successo del private equity fu l'investimento dell'ARDC in Digital Equipment Corporation (DEC) nel 1957.


2. L'espansione (1982-2000): in questo periodo, il private equity comincia a diversificarsi, includendo anche operazioni di leveraged buyout (LBO), ovvero acquisizioni di imprese finanziati in gran parte da debito. Un esempio emblematico di LBO è l'acquisizione di Gibson Greetings da parte del fondo Bain Capital nel 1984, che segnò il debutto di Mitt Romney nel settore. Negli anni '90, il private equity si consolida come industria matura, con la formazione di grandi fondi e la crescita esponenziale degli investimenti.


3. Il nuovo millennio (2001-presente): nel XXI secolo, il private equity ha continuato a espandersi a livello globale, con la nascita di nuovi fondi in Europa e Asia. Nonostante la crisi finanziaria del 2008, il settore ha dimostrato una notevole resilienza e capacità di adattamento, con un crescente interesse per settori come le energie rinnovabili, la biotecnologia e l'intelligenza artificiale.


Tra gli investitori più famosi della storia nel private equity possiamo citare:


- Georges Doriot, fondatore dell'ARDC e pioniere del venture capital;

- Henry Kravis e George Roberts, fondatori di Kohlberg Kravis Roberts & Co. (KKR), uno dei più grandi e noti fondi di private equity;

- David Rubenstein, William Conway e Daniel D'Aniello, fondatori del Carlyle Group, altro importante player del settore;

- Stephen Schwarzman e Peter Peterson, fondatori di Blackstone Group, uno dei più grandi e diversificati fondi di private equity al mondo;

- Mitt Romney, ex CEO di Bain Capital e figura politica statunitense.


In conclusione, il private equity è un settore in continua evoluzione, che ha dimostrato nel corso della sua storia una grande capacità di innovazione e adattamento ai cambiamenti del contesto economico e finanziario.



99 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page